STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “BRIXLAB”

 

ARTICOLO 1

Ai sensi dell’art. 36 e sgg. del Codice Civile in tema di as­so­cia­zioni, è costituita l’associazione “BrixLab”, una libera associazione di fatto, apartitica, apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma di legge, nonchè dal presente Statuto.

 

ARTICOLO 2 Sede Legale

L’associazione “BrixLab” ha sede legale in via: Via Luca Giordano 4 – 81024 Maddaloni (CE).
Il trasferimento della sede legale non comporta modifica statutaria, ma l’obbligo di comunicazione agli uffici competenti.

 

ARTICOLO 3 – Finalità
L’associazione “BrixLab” persegue i seguenti scopi:

Valorizzazione della cultura in ogni sua forma ed espressione;
La passione per le costruzioni LEGO® e similari;
Il collezionismo di giocattoli e di gadget e di merchandising legati a temi di fantasia o del cinema, musica e fumetti; il gioco da tavola; la valorizzazione della cultura in ogni sua forma ed espressione, l’educazione e la formazione attraverso il gioco, l’utilizzo dei giochi come strumento terapeutico, favorendo lo scambio di informazioni ed esperienze fra soci, promuovendo, partecipando e organizzando eventi, incontri, gite, raduni e workshop; attività editoriale e varie: organizzazione di atti di convegni, di seminari, nonchè degli studi e delle ricerche compiute, creazione di siti web, istituzione di web tv e web radio, programmi radiotelevisivi, pubblicazione di libri, giornali, o bollettini informativi per i soci.
Per conseguire il propri scopi potrà realizzare e distribuire materiale informativo e promozionale come ad esempio volantini, articoli, opuscoli, gadget di qualsiasi genere, abbigliamento e similari. Potrà altresì avvalersi di strumenti e canali multimediali, quali radio, tv, newsletter, siti internet, social network, videoconferenze e assimilati. Questi canali potranno essere anche utilizzati per le interazioni e comunicazioni ai soci e le relazioni fra componenti del Consiglio Direttivo. E’ data possibilità all’associazione, in casi particolari, di avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo. L’associazione non ha scopo di lucro e deve intendersi ai fini fiscali, ente non commerciale. Si esclude l’esercizio di qualsiasi attività commerciale che non sia svolta in maniera marginale e comunque ausiliaria, secondaria o strumentale al perseguimento dello scopo sociale. I proventi derivanti da attività commerciale saranno inseriti in apposita voce del bilancio. L’assemblea delibera sulla utilizzazione dei proventi, che deve essere comunque in armonia con le finalità statutarie e con i principi della L. 266/91.

 

ARTICOLO 4 – Affiliazioni e Convenzioni

Con deliberazione del Consiglio Direttivo, l’associazione BrixLab potrà affiliarsi ad altre associazioni che svolgano una attività affine e ne condividano l’oggetto e gli obiettivi sociali. Il Consiglio Direttivo potrà altresì consentire l’affiliazione di altre associazioni che svolgano una attività affine e ne condividano l’oggetto e gli obiettivi sociali. Con deliberazione del Consiglio Direttivo, l’associazione potrà trattare e stipulare con operatori commerciali del settore, convenzioni, facilitazioni, agevolazioni riservate ai soci che intendano avvalersi dei servizi delle imprese convenzionate.

ARTICOLO 5 – Simbolo

Il simbolo distintivo di BrixLab sarà costituito da un contrassegno grafico che verrà determinato dal consiglio direttivo entro 30 giorni dalla data di fondazione.

 

ARTICOLO 6 – Soci

I soci sono distinti nelle seguenti categorie:

 

SOCIO FONDATORE – Sono soci fondatori le persone fisiche che hanno creato e fondato BrixLab e che hanno nominato il primo Consiglio Direttivo, come da Atto Costitutivo. Quanto espresso nei seguenti articoli in merito ai soci ordinari deve intendersi valido anche per i soci fondatori.

 

SOCIO ORDINARIO – Sono soci ordinari tutte le persone fisiche che condividono gli ideali e gli scopi dell’associazione. I soci ordinari hanno diritto di voto con un voto a testa. La qualifica di socio ordinario è valida un anno solare ed è subordinata al versamento della quota sociale stabilita dal Consiglio Direttivo. Il versamento deve avvenire nei termini previsti dal presente Statuto.

 

SOCIO BENEMERITO – Sono Soci benemeriti i Soci che si sono distinti con attività in favore dell’associazione, la loro elezione avviene o per decisione del Consiglio Direttivo o per decisione dell’assemblea dei Soci, la qualifica non ha decadenza nè privilegi, e necessità del mantenimento degli obblighi del socio ordinario.

 

SOCIO AFFILIATO/SIMPATIZZANTE – Possono essere soci affiliati/simpatizzanti tutte le persone fisiche che non potendo prendere parte alla vita dell’associazione, ne condividano gli ideali e gli scopi. I soci affiliati/simpatizzanti possono partecipare alle Assemblee ma non hanno diritto di voto. Il socio affiliato/simpatizzante è tenuto al versamento della quota sociale, eventualmente in misura ridotto, secondo decisione del Consiglio Direttivo.

 

ARTICOLO 7 – Durata dell’Associazione

Non vi è vincolo alcuno nella durata dell’associazione BrixLab. L’associazione potrà essere sciolta con il voto favorevole di due terzi dei soci fondatori. L’anno sociale inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

ARTICOLO 8 – Iscrizioni e dimissioni

Chiunque aspiri ad essere socio di BrixLab deve compilare l’apposita domanda e inviarla al Consiglio Direttivo. La domanda verrà esaminata nel minor tempo possibile dal Consiglio Direttivo che si pronunzierà sull’accoglimento o meno, a suo insindacabile giudizio, motivando l’eventuale rifiuto di accoglimento della domanda. Sino ad allora, la domanda si intende in attesa di approvazione. L’aspirante socio potrà partecipare alle attività dell’associazione, ma non avrà diritto di voto nelle Assemblee. L’aspirante socio, con la sottoscrizione della domanda, assume il formale impegno di osservare e far osservare, da subito, le norme dello statuto dell’associazione, i regolamenti e le deliberazioni del Consiglio Direttivo. Il socio che intende dimettersi dovrà farlo attraverso una comunicazione scritta o via email indirizzata al Presidente dell’associazione.

 

ARTICOLO 9 – Quota Associativa

L’ammontare della quota sociale e la sua periodicità sono di esclusiva pertinenza del Consiglio Direttivo, che ne determinerà l’ammontare, avendo altresì il potere di decidere deroghe, riduzioni o gratuità della quota stessa. Il rinnovo della quota associativa dovrà essere effettuato entro il 31 gennaio di ciascun anno. Poiché la qualifica di “socio ordinario” è subordinata al pagamento della quota associativa di euro 10 (dieci), essa cessa immediatamente qualora non venisse effettuato il saldo della quota entro il termine stabilito. Il pagamento della quota di iscrizione per una nuova associazione dovrà essere versato contestualmente alla domanda di ammissione a BrixLab. Qualora l’iscrizione avvenga durante il corso dell’esercizio sociale, la quota associativa si intende comunque terminante alla fine dello stesso esercizio sociale. In caso d’iscrizione avvenuta in periodo particolarmente avanzato nel corso dell’anno, il Consiglio Direttivo ha facoltà di determinare una riduzione della quota, da decidersi caso per caso. In caso di recesso, dimissioni od espulsioni il Socio non avrà diritto ad alcun rimborso di quote o contributi versati, né ad alcun’altra forma di restituzione o liquidazione e comunque non potrà vantare alcun diritto o pretesa in ordine ai beni od oggetti appartenenti all’associazione. La sospensione non comporta l’esonero neppure parziale dal versamento delle quote e contributi.

 

ARTICOLO 10 – Diritti e Doveri dei Soci

I soci hanno diritto di eleggere gli organi sociali e di essere eletti negli stessi. Essi hanno diritto di essere informati sulle attività dell’associazione, hanno diritto di voto e possono partecipare a tutte le assemblee ordinarie e/o straordinarie ed ogni qualvolta sia loro richiesto di esprimerlo. Possono richiedere la convocazione dell’Assemblea i due terzi dei soci ordinari, che hanno altresì la facoltà di indicare una voce dell’ordine del giorno di quella convocazione. La richiesta di convocazione può avvenire per via telematica, mediante apertura di un database apposito per la raccolta dei voti.

I soci devono versare nei termini la quota sociale e rispettare il presente statuto e l’eventuale regolamento interno.

Gli aderenti svolgeranno la propria attività nell’associazione prevalentemente in modo personale, volontario e gratuito, senza fini di lucro, anche indiretto, in ragione delle disponibilità personali,  l’associazione, entro i limiti preventivamente stabiliti, può rimborsare al socio volontario le spese effettivamente sostenute e documentate.

Altresì i soci aderenti a BrixLab si impeganano ad accettare, osservare e far osservare lo Statuto dell’Associazione, il suo regolamento, e le deliberazioni e circolari del Consiglio Direttivo.

Osservare la massima correttezza ed il massimo rispetto verso gli altri Soci e la massima cura e attenzione nell’uso di eventuali materiali o in genere oggetti appartenenti a BrixLab o ai Soci.

Non arrecare in alcun modo danni materiali e/o morali all’associazione, ai suoi soci, alle attività di BrixLab

 

ARTICOLO 11 – Recesso ed esclusione del Socio

Il socio può recedere dall’associazione mediante comunicazione scritta all’Assemblea (Oppure *  al Consiglio direttivo), che non dà alcun recesso o rimborso della Quota Associativa o delle donazioni volontarie fatte dallo stesso precedentemente alla sua richiesta.

Il socio che contravviene ai doveri stabiliti dallo statuto può essere escluso dall’Associazione. 

L’esclusione è deliberata dall’Assemblea con voto segreto e dopo avere ascoltato le giustificazioni dell’interessato. 

(Oppure * E’ ammessa la decisione dell’organo direttivo con possibilità di appello entro 30 gg all’assemblea). 

E’ comunque ammesso ricorso al giudice ordinario.

 

ARTICOLO 12 – Organi sociali

 

Gli organi dell’associazione sono:

Assemblea dei soci,

Consiglio direttivo,

Presidente,

– Segretario.

Tutte le cariche sociali sono assunte a titolo gratuito.

 

ARTICOLO 13 – Presidente

Il Presidente

1) Presiede il Consiglio Direttivo.

2) Ha la rappresentanza di BrixLab e la firma sociale.

3) Provvede all’attuazione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo.

4) E’ delegato ad eseguire l’ordinaria amministrazione dell’associazione mantenendosi nei limiti degli stanziamenti previsti.

5) Compie tutti gli atti espressamente delegati dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo.

6) Convoca il Consiglio Direttivo e con delibera del consiglio stesso, convoca l’Assemblea Generale (ordinaria o straordinaria).

7) Esercita la sorveglianza sull’andamento morale ed economico dell’associazione

8) In caso di parita’ nelle votazioni del Consiglio Direttivo, il voto del presidente vale doppio. In caso di assenza del Presidente, le relative funzioni sono assunte dal Vicepresidente, scelto tra i componenti del Consiglio Direttivo.

 

ARTICOLO 14 – Consiglio Direttivo

È inderogabilmente previsto che possono far parte del Consiglio Direttivo i soli soci ordinari e fondatori, in numero minimo di 2 (due) componenti e massimo 9 (nove). Il mandato del Consiglio Direttivo dura 4 (quattro) anni e tutti i Consiglieri sono rieleggibili.

Il consiglio direttivo è validamente costituito  quando è presente la maggioranza dei componenti. (Nel caso in cui il consiglio direttivo fosse composto da soli tre membri, è validamente costituito quando sono presenti tutti). Esso delibera a maggioranza dei presenti.

Il Consiglio direttivo compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione non espressamente demandati all’Assemblea; redige e presenta all’assemblea il rapporto annuale sull’attività dell’associazione, il rendiconto consuntivo e preventivo.

Il consiglio direttivo dura in carica per n.4 (quattro) anni e i suoi componenti possono essere rieletti senza limitazione di mandati.

E’ possibile tenere le riunioni del consiglio direttivo, con intervenuti dislocati in più luoghi, contigui o distanti, audio/video collegati, o attraverso tecnologie informatiche, e ciò alle condizioni indicate nel regolamento dell’associazione, cui dovrà essere dato atto nei relativi verbali

 

ARTICOLO 15 – Assemblea Generale

L’Assemblea Generale è l’organo sovrano dell’associazione ed è composta da tutti i soci.

E’ convocata almeno una volta all’anno dal Presidente dell’associazione o da chi ne fa le veci mediante avviso scritto da inviare almeno 10 giorni prima di quello fissato per l’adunanza e contenente l’ordine del giorno dei lavori;

L’Assemblea è inoltre convocata a richiesta di almeno due terzi dei soci o quando il Consiglio direttivo lo ritiene necessario.

L’Assemblea può essere ordinaria o straordinaria. E’ straordinaria quella convocata per la modifica dello statuto e lo scioglimento dell’associazione. E’ ordinaria in tutti gli altri casi.

 

ARTICOLO 16 – Compiti dell’Assemblea

L’assemblea deve:

  • approvare il rendiconto conto consuntivo e preventivo;
  • fissare l’importo della quota sociale annuale;
  • determinare le linee generali programmatiche dell’attività dell’associazione;
  • approvare l’eventuale regolamento interno;
  • deliberare in via definitiva sulle domande di nuove adesioni e sulla esclusione dei soci;
  • eleggere il Presidente e il Consiglio Direttivo;
  • deliberare su quant’altro demandatole per legge o per statuto, o sottoposto al suo esame dal Consiglio direttivo.

 

ARTICOLO 17 – Validità Assemblea

L’assemblea ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione se è presente la maggioranza degli iscritti aventi diritto di voto; in seconda convocazione, da tenersi anche nello stesso giorno, qualunque sia il numero dei presenti, in proprio o in delega.

Non è ammessa più di due deleghe per ciascun aderente. 

 Le deliberazioni dell’assemblea ordinaria vengono prese a maggioranza dei presenti e rappresentati per delega, sono espresse con voto palese tranne quelle riguardanti le persone e la qualità delle persone (o quando l’Assemblea lo ritenga opportuno).

L’assemblea straordinaria approva eventuali modifiche allo statuto con la presenza di 3/4 dei soci e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti; scioglie l’associazione e ne devolve il patrimonio col voto favorevole di ¾ dei soci.

 

ARTICOLO 18 – Verbalizzazione

Le discussioni e le deliberazioni dell’assemblea sono riassunte in un verbale redatto dal segretario  e sottoscritto dal presidente.

Ogni socio ha diritto di consultare il verbale e di trarne copia.

 

ARTICOLO 19 – Risorse economiche

Le risorse economiche dell’associazione sono costituite da:

quote e contributi degli associati;

contributi di privati, 

eredità, donazioni e legati; 

altre entrate compatibili con la normativa in materia 

L’associazione ha il divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonchè fondi, riserve o capitale durante la vita dell’ente, in favore di amministratori, soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori e in generale a terzi, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge, ovvero siano effettuate a favore di enti che per legge, statuto o regolamento, fanno parte della medesima e unitaria struttura e svolgono la stessa attività ovvero altre attività istituzionali direttamente e specificamente previste dalla normativa vigente.

L’associazione ha l’obbligo di reinvestire gli eventuali utili e avanzi di gestione esclusivamente per lo sviluppo delle attività funzionali al perseguimento dello scopo istituzionale di solidarietà sociale.

 

ARTICOLO 20 – Bilancio

Il rendiconto economico-finanziario dell’associazione è annuale e decorre dal primo gennaio di ogni anno. Il conto consuntivo contiene tutte le entrate e le spese sostenute relative all’anno trascorso. Il conto preventivo contiene le previsioni di spesa e di entrata per l’esercizio annuale successivo.

Il rendiconto economico-finanziario è predisposto dal Consiglio direttivo e approvato dall’assemblea generale ordinaria con le maggioranze previste dal presente statuto, depositato presso la sede dell’associazione almeno 20 gg. prima dell’assemblea e può essere consultato da ogni associato.

Il conto consuntivo deve essere approvato entro il 30 aprile dell’anno successivo alla chiusura dell’esercizio sociale.

 

ARTICOLO 21 – Scioglimento e devoluzione del patrimonio

L’eventuale scioglimento dell’Associazione sarà deciso soltanto dall’assemblea con le modalità di cui all’art. 17.

L’associazione ha l’obbligo di devolvere il patrimonio dell’ente non commerciale in caso di suo scioglimento per qualunque causa, ad altro ente non commerciale che svolga un’analoga attività istituzionale, salvo diversa destinazione imposta dalla legge con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

 

ARTICOLO 22 – Responsabilità

BrixLab declina ogni responsabilità per incidenti di ogni specie che possono accadere ai soci di tutte le categorie o a qualunque persona, che venga a trovarsi nella sede sociale, nelle sue pertinenze o in qualsiasi altro luogo di incontro dell’associazione, o che faccia uso di materiali, mezzi o attrezzature sociali, rilasciando del pari il socio ogni più ampia manleva e scarico di responsabilità nei confronti dell’associazione BrixLab e dei componenti del Consiglio Direttivo.

 

ARTICOLO 23 – Disposizioni finali

Per tutto ciò che non è espressamente previsto dal presente statuto si applicano le disposizioni previste dal Codice civile e dalle leggi vigenti in materia.